Navigazione veloce

Carta del docente

segue dalla home

In sintesi il Miur dice che:

  • fino al 28 aprile 2017 il docente può generare un’autodichiarazione sul portale Carta del Docente, da presentare poi a scuola entro il 20 maggio per ottenere il rimborso delle spese sostenute in detto periodo;
  • è possibile recedere dall’istanza di rimborso già presentata, consegnando a scuola l’apposito modulo. La scuola registrerà su SIDI la richiesta e l’intera somma di 500 euro verrà ripristinata;
  • da aprile sul SIDI  sarà disponibile alle istituzioni scolastiche l’applicazione web “Carta del docente” che consentirà di gestire la rendicontazione delle somme spese nel periodo 1° settembre 2016-30 novembre 2016. Sono diverse le operazioni che le scuole dovranno eseguire entro il 15 giugno 2017.

 

Quest’anno cambia il sistema di erogazione, come annunciato nel Piano di formazione degli insegnanti.

L’importo resta lo stesso: 500 euro che saranno assegnati attraverso un ‘borsellino elettronico’. L’applicazione web “Carta del Docente” sarà disponibile all’indirizzo www.cartadeldocente.istruzione.it (link ancora non attivo) entro il 30 novembre. Attraverso l’applicazione sarà  possibile effettuare acquisti presso gli esercenti ed enti accreditati a vendere  i beni e i servizi che rientrano nelle categorie previste dalla norma. Continua a leggere >>

Leggi tutte le FAQ a cura del MIUR al seguente indirizzo >>

 

Per l’utilizzo della “Carta del Docente”

426137181_42700

 

sarà necessario ottenere l’identità digitale SPID presso uno dei gestori accreditati (http://www.spid.gov.it/richiedi-spid)

 

spid

 

successivamente ci si potrà registrare sull’applicazione. Le credenziali SPID sono un codice unico che consentirà di accedere, con un’unica username e un’unica password, ad un numero considerevole e sempre crescente di servizi pubblici (http://www.spid.gov.it/servizi).